lunedì 14 marzo 2016

Un film memorabile: 'Un uomo da marciapiede'

Una chicca del 1969 con Dustin Hoffman e Jon Voight.

Un uomo da marciapiede - Recensione

Regia
Trailer
John Schlesinger

Genere
Drammatico

Anno
1969

Cast
Jon Voight (Joe Buck); Dustin Hoffman (Enrico Salvatore, 'Rico', Rizzo, soprannominato 'Sozzo'); Brenda Vaccaro (Shirley); Sylvia Miles (Cass); John McGiver (Mr. O'Daniel); Barnard Hughes (Towny); Ruth White (Sally Buck); Jennifer Salt (Annie); Bob Balaban (giovane studente).

Storia
Il giovane texano Joe Buck, insoddisfatto e stanco del suo lavoro di lavapiatti, decide di partire per New York.
Qui, Joe, vestito da cowboy e sicuro di sé, spera di guadagnarsi da vivere facendo il gigolò. Presto però si accorge che le cose non sono come aveva immaginato e non gli resta che condividere il tempo con Rizzo, diventato suo unico amico. 

Recensione
Un uomo da marciapiede è un film d’altri tempi, che andrebbe recuperato. La regia e il montaggio sono all'avanguardia e realizzati ottimamente. Ad eccellere inoltre è la prova dei protagonisti. Dustin Hoffman incarna il personaggio magnificamente e insieme a Jon Voight forma una coppia ideale: un'amicizia nata dal bisogno che viene rafforzata dalle circostanze. Oltre alla considerevole sceneggiatura bisogna dare merito alla colonna sonora. Il tema strumentale e il brano Everybody's Talkin' infatti rendono questa pellicola intramontabile.

Regia
10
Sceneggiatura 9
Fotografia 8
Colonna sonora 9
  Voto
9