mercoledì 30 marzo 2016

'Il racconto dei racconti - Tale of Tales', un film contaminato dall'aura fiabesca dell'opera di Basile

Tale of Tales - Recensione

Regia
Matteo Garrone
Tale of Tales
Trailer

Genere
Fantastico, drammatico

Anno
2015

Cast
Salma Hayek (regina di Selvascura); Vincent Cassel (re di Roccaforte); Toby Jones (re di Altomonte); Shirley Henderson (Imma); Hayley Carmichael (Dora); Bebe Cave (Viola); Stacy Martin (Dora ringiovanita); Christian Lees (Elias); Jonah Lees (Jonah); Guillame Delaunay (orco); Alba Rohrwacher (circense); Massimo Ceccherini (circense); John C. Reilly (re di Selvascura).

Storia
Al suo primo film in lingua inglese col titolo Tale of Tales, Matteo Garrone riprende tre episodi dell’opera di Basile Lo cunto de li cunti del 1634, intrecciandoli fra loro: La cerva, La pulce, La vecchia scorticata.
La cerva narra la vicenda della regina di Selvascura che non può avere figli. Grazie ai consigli di un negromante riesce a realizzare il suo desiderio. La seconda fiaba racconta del re di Altomonte che si affeziona ad una pulce nutrendola segretamente. La vecchia scorticata, infine, tratta di due sorelle anziane, Imma e Dora. Quest’ultima si trasforma in una bellissima ragazza e sposa il re di Roccaforte. Imma, invidiosa della sorella, decide di farsi scorticare la pelle vecchia.

Recensione
Un film originale e particolare in ogni suo aspetto. Tre racconti fiabeschi ai quali Garrone fa mantenere quell’atmosfera fatta di tradizione popolare e fantasia che già risiedono nell’opera di Basile. Il regista non calca la mano, mantenendo equilibrio tra i toni. La sceneggiatura è semplice ma realizzata bene, seguendo il corso delle fiabe. Il film è montato in modo che alla fine i tre racconti si ricongiungono. La colonna sonora è piacevole, come del resto tutta la pellicola dal sapore di un libro fiabesco.

Regia
8
Sceneggiatura 7,5
Fotografia 8
Colonna sonora 8
  Voto
7,9