giovedì 12 gennaio 2017

J. Kurzel è riuscito a ottenere un'ottima resa cinematografica

Assassin's Creed
- Nel 1492, Aguilar De Nerha, appartenente al credo degli Assassini, un ordine segreto opposto ai Templari, deve proteggere il principe di Granada. I Templari infatti vogliono rapirlo per costringere il padre Sultano a cedere la Mela dell'Eden in grado di controllare il corpo e le menti delle persone. Nel corso dei secoli queste due fazioni non si sono mai arrese e i loro obiettivi sono rimasti gli stessi. Nel 2016 Callum Lynch è ritenuto il discendente di Aguilar De Nerha, pertanto viene portato in una struttura in cui attraverso una macchina chiamata Animus viene collegato al suo antenato. Qui dovrà rivivere le circostanze dell'epoca e scoprire dove Aguilar ha nascosto la Mela dell'Eden.

Regia
Assassin's Creed - Visione cinematografica
Trailer
Justin Kurzel

Genere
Fantascienza, storico, azione

Anno
2016

Cast
Michael Fassbender (Callum Lynch / Aguilar de Nerha); Marion Cotillard (Sophia Rikkin); Jeremy Irons (Alan Rikkin); Brendan Gleeson (Joseph Lynch); Charlotte Rampling (Ellen Kaye); Michael K. Williams (Moussa / Baptiste).

Recensione
Dal videogioco dell'Ubisoft una trasposizione cinematografica che rende giustizia alla serie videoludica. Justin Kurzel infatti è molto abile a creare la giusta ambientazione e a destreggiarsi tra le contorte situazioni spazio temporali insite nella mente del protagonista Callum Lynch, il quale vive le azioni del suo antenato Aguilar de Nerha. Il ritmo è incalzante e le inquadrature puntano alla spettacolarità con ottimi risultati. Gli scontri sono posti in primo piano e la loro realizzazione è ineccepibile: rapidità e dinamiche sono accattivanti più che mai. Fondamentale è la colonna sonora che incide nelle scene in maniera imponente e decisa, creando un'atmosfera inquietante e allarmante. La sceneggiatura è abbastanza complessa, possedendo tuttavia una struttura che si sviluppa distintamente in modo avvincente e appassionante allo stesso tempo. D'altronde le vicende relative ai Templari sono state sempre affascinanti, considerato il periodo storico in cui il senso del macabro è intrinseco. La fotografia infine svolge anch'essa un ruolo importante. La location e gli effetti non mostrano difetti, presentando adeguatezza e immagini sempre carismatiche.
Di J. Kurzel consiglio di vedere Snowtown (2011).

Regia
8
Sceneggiatura
7,5
Fotografia
8
Colonna sonora
9
Voto
8,1