giovedì 9 giugno 2016

Humandroid, la coscienza può essere installata dentro un robot

Humandroid

Regia
Neill Blomkamp
Humandroid - Il cinema a modo mio
Trailer


Genere
Fantascienza, azione

Anno
2015

Cast
Dev Patel (Deon Wilson); Hugh Jackman (Vincent Moore); Sigourney Weaver (Michelle Bradley); Jose Pablo Cantillo (Amerika); Yolandi Visser (Yolandi); Watkin Tudor Jones (Ninja).

Storia
In una Johannesburg dilaniata dalla criminalità, la polizia ha investito fortemente su dei poliziotti robot, ai quali è stato installato un software specifico per combattere la delinquenza e vigilare la città. L’ingegnere che ha progettato gli automi, Deon, scopre come dare coscienza alle macchine, così si comporterebbero come esseri umani a tutti gli effetti. Nonostante il diniego del superiore, Deon vorrebbe provare ugualmente la sua invenzione su un robot guasto che sottrae alla Ceo. All’uscita però viene fermato da dei malviventi che lo rapiscono. I banditi vogliono usare a proprio vantaggio l’automa per effettuare una rapina. L’ingegnere, costretto dalle circostanze, ne approfitta per installare il suo nuovo programma.

Humandroid
Recensione
Il film prende una piega molto coinvolgente, toccando argomenti interessanti e affascinanti, nella seconda parte. La prima al contrario è piatta e in ottica di contenuti può sembrare frivola. Tuttavia la sceneggiatura lentamente si risolleva per spingere al massimo e concludere egregiamente. La colonna sonora contribuisce ad innalzare i toni filmici, così come la fotografia fa la sua bella figura. Il regista di District 9 ed Elysium tratta la tematica dei robot da un punto di vista emozionale. Invece di scindere il sentimento dalla materia computerizzata, Blomkamp fonde l’intelligenza artificiale con la coscienza. Al contempo considera importante quest’ultima separandola dal corpo e mantenendola viva grazie alla componente hardware. Questo procedimento avviene attraverso la collaborazione tra la mente umana e la tecnologia informatica. Il regista sa cogliere l'aspetto emotivo che emerge in altri esseri. E questi esseri, che non sono umani ma alieni (nel caso di District 9) o macchine, risultano alla fine più buoni dell’uomo stesso. In Humandroid c’è tutto questo.

Regia
7,5 
Sceneggiatura7
Fotografia8
Colonna sonora8
Voto
7,6