domenica 29 maggio 2016

Dopo "CinquePerDue", "Nella casa", "Giovane e bella" un altro film di Ozon dalla visione cinematografica poetica: Una nuova amica

Una nuova amica

Regia
François Ozon
il cinema a modo mio-visione cinematografica-Una nuova amica
Trailer


Genere
Drammatico

Anno
2014

Cast
Romain Duris (David / Virginia); Anaïs Demoustier (Claire); Raphaël Personnaz (Gilles); Isild Le Besco (Laura); Aurore Clément (Liz); Jean-Claude Bolle-Reddat (Robert); Bruno Pérard (Eva Carlton); Brune Kalnykow (Lucie); Claudine Chatel (nonna); François Ozon (spettatore al cinema).

Storia
Laura è la moglie di David e migliore amica di Claire con cui ha condiviso tutta l’infanzia.
Una malattia purtroppo la colpisce, così lascia il marito, la figlia nata da poco e l’amica del cuore. Dopo la sua morte le vite di David e Claire vengono stravolte. Entrambi riescono a colmare il vuoto solo vedendosi e uscendo insieme. Ma David sentirà il bisogno di vestirsi da donna e Claire ritroverà in questo modo Una nuova amica.

una nuova amica
Recensione
In questo film è racchiusa tutta la poesia cinematografica di Ozon. Una visione che sembra unire leggiadria e veracità almodovariana. Una regia delicata con primi piani che esaltano l’espressione dei visi e una musica armoniosa che scocca sempre al momento giusto, creando insieme alle inquadrature raffinate un connubio ad hoc. La sceneggiatura sonda gradatamente e con morbidezza la psicologia umana e in particolare due lati opposti ma nello stesso tempo affini. Femminile e maschile infatti s’intrecciano in continuazione per colmare un triplice vuoto che ha lasciato la figura di Laura: moglie, mamma e amica. Una perfetta fotografia risaltante ogni aspetto suggella quest’opera francese che travolge lo spettatore grazie alla magnifica interpretazione di Romain Duris.

Regia
8
Sceneggiatura
8
Fotografia
8
Colonna sonora
8
Voto
8