venerdì 29 aprile 2016

Un remake ben fatto, delizioso e pieno di azione, Tartarughe Ninja

Tartarughe Ninja - Recensione

Regia
Jonathan Liebesman
Trailer


Genere
Azione, fantascienza

Anno
2014

Cast
Pete Ploszek (Leonardo); Noel Fisher (Michelangelo); Jeremy Howard (Donatello); Alan Ritchson (Raffaello); Danny Woodburn (Splinter); Megan Fox (April O'Neil); Will Arnett (Vernon Fenwick); William Fichtner (Eric Sacks); Tohoru Masamune (Shredder); Minae Noji (Karai); Whoopi Goldberg (Bernadette Thompson); Abby Elliott (Taylor); Malina Weissman (April O'Neil da bambina); K. Todd Freeman (Baxter Stockman); Taran Killam (McNaughton); Chance Kelly (Rivetti).

Storia
New York è soggiogata dall’organizzazione criminale Clan del Piede, la quale ha in mente di diffondere una tossina per poi arricchirsi sulla vendita dell’antidoto. Ma l’esercito dell'imponente banda malavitosa non avrà vita facile. A intralciare i loro piani infatti ci pensano quattro tartarughe ninja che portano il nome degli artisti rinascimentali: Leonorado, Michelangelo, Donatello, Raffaello. Questi guerrieri-anfibi, cresciuti ed istruiti dal loro maestro-ratto Splinter, si avvarranno dell’aiuto di una giornalista e del suo cameraman.

Recensione
Gli appassionati del cartone animato non possono non vederlo. Una goduria per gli occhi e non solo. Toni scanzonati e azione fanno di questo remake del film del 1990 una pellicola che tiene incollati alla poltrona. Le quattro tartarughe sono realizzate magnificamente. I dialoghi divertono al punto giusto, strappando il sorriso inevitabilmente. Per tutto il film si mantiene un equilibrio che posiziona l’ago della bilancia tra il serio e il faceto. La sceneggiatura è allettante e con una regia che tiene i ritmi alti lo spettacolo è garantito. 

Regia
7,5
Sceneggiatura
8
Fotografia
10
Colonna sonora
7
Voto
8,1