domenica 17 aprile 2016

Solo un semplice remake dell'animazione disneyana. Niente di più

Il libro della giungla - Recensione

Regia
Jon Favreau
Trailer


Genere
Avventura

Anno
2016

Cast
Neel Sethi (Mowgli).

Doppiatori italiani: Neri Marcorè (Baloo); Toni Servillo (Bagheera); Alessandro Rossi (Shere Khan); Violante Placido (Raksha); Giovanna Mezzogiorno (Kaa); Luca Biagini (Akela); Giancarlo Magalli (King Louie).

Doppiatori originali: Bill Murray (Baloo); Ben Kingsley (Bagheera); Idris Elba (Shere Khan); Lupita Nyong'o (Raksha); Scarlett Johansson (Kaa); Giancarlo Esposito (Akela); Christopher Walken (King Louie).

Storia
Mowgli è un cucciolo d’uomo cresciuto nella giungla, trovato dalla pantera Bagheera e consegnato al branco dei Lupi per educarlo a vivere secondo le leggi della natura. Shere Khan, una tigre possente, vuole uccidere il bambino per vendicarsi di quello che l’uomo ha fatto al suo volto.
Il padre di Mowgli infatti, tempo addietro, prima che venisse ucciso dal feroce felino, è riuscito a infliggergli un colpo con una torcia ardente.

Recensione
Il libro della giungla è il remake del cartone animato del 1967 tratto dall'omonimo romanzo di R. Kipling. In chiave registica non c'è nulla di nuovo. Il film è realizzato bene, anche tecnicamente, ma la mano di J. Favreau non incide affatto. I toni sono leggeri e la sceneggiatura si rivolge solo ad un target infantile. Molti dialoghi infatti sono elementari. Inoltre il doppiaggio italiano lascia qualche perplessità, soprattutto per quanto riguarda le voci femminili. La fotografia fa la sua figura, ma pure qui aleggia quell’atmosfera radiosa di buoni propositi e che mai nulla di male può accadere. Del resto anche le musiche rispettano i canoni disneyani.

Regia
6
Sceneggiatura
6
Fotografia
7,5
Colonna sonora
6
Voto
6,4