sabato 12 marzo 2016

Recensione di 'Moonrise Kingdom'

Trailer
Regia
Wes Anderson


Genere
Commedia

Anno
2012

Cast
Jared Gilman (Sam Shakusky); Kara Hayward (Suzy Bishop); Bruce Willis (Capitano Sharp); Bill Murray (Walt Bishop); Edward Norton (Randy Ward); Frances McDormand (Laura Bishop); Jason Schwartzman (cugino Ben); Harvey Keitel (comandante Pierce); Tilda Swinton (Servizi sociali); Bob Balaban (narratore); Seamus Davey-Fitzpatrick (Roosevelt).

Storia
Wes Anderson firma una commedia pittoresca, per certi versi anche tenera, ambientata nell’immaginaria isola di New Penzance, nel 1965.
Sam, un ragazzo orfano di 12 anni, s’innamora di Suzy, una bambina conosciuta un’estate prima durante la recita dell’Arca di Noè. I due si sentono costantemente tramite lettere, organizzando un piano per fuggire insieme. Sam scappa dal campo degli scout e Suzy dalla sua monotona famiglia. Entrambi faranno di tutto per non farsi trovare.

Recensione
Moonrise Kingdom è un film tipico di Wes Anderson: il suo stile è inconfondibile. Un anticipo di Grand Budapest Hotel. La fotografia si contraddistingue per i suoi colori curati nei minimi dettagli, in cui spicca un giallo che fa pendant con tutta la scenografia. La tecnica registica è singolare, ricoprendo il film di un’aura piacevole e scanzonata, incorniciando così una sceneggiatura dal tema profondo. La colonna sonora infine completa un quadro perfettamente realizzato.

Regia
9
Sceneggiatura
9
Fotografia
9
Colonna sonora
9
Voto
9